Circa quindici anni in giro per molti mari del mondo al comando di barche a vela di ogni dimensione, un diploma tecnico, corsi di formazione in discipline economiche all'estero, prevalentemente in Gran Bretagna, grande passione per il mare ed una famiglia di marinai. Da questo miscuglio di esperienze nasce la professione di Francesco Cannarsa.


Francesco è un perito navale, esperto in attrezzature ed imbarcazioni realizzate in materiali compositi, in vetroresina e in legno, come è anche esperto in opere ed operazioni marittime e subacquee.

Trascorre la sua infanzia sulle rive dell'Adriatico, tra le sponde della ex Yugoslavia e l'incontaminato mare delle Isole Tremiti, dove il rapporto col mare diventa sempre più uno stile di vita. Avviato alla vela in giovanissima età, sotto l'egida del nonno, armatore e Capitano già di vascelli a vela, e grazie alla sua famiglia che lo ha sempre spronato a viaggiare e fare nuove conoscenze, ha percorso tutte le tappe sportive, dagli optimist, al windsurf e fino alle regate d'altura. Ha navigato a lungo al comando di barche a vela fuori dal Mediterraneo sviluppando una profonda conoscenza della navigazione a vela.

All’età di vent’anni, con Follia, il suo Comet 9.10, ha raggiunto Malta in solitario senza strumentazione elettronica né pilota automatico, navigando a lungo nel canale di Sicilia e nel Mare di Alboran. Due anni più tardi, sempre in solitario, con Bysance, la sua Alpa 11.50, ha raggiunto le Canarie passando per Tunisia e costa d’Africa, tornando indietro lungo la costa Portoghese, la costa Blanca, le Baleari e rientrando in Adriatico dove ha scorazzato per undici anni, alternando la vela del piacere al suo lavoro. Sommozzatore professionista, ha una profonda conoscenza del mondo marino e delle barche; nel 2006 ha fondato la Servizi Marittimi, società specializzata nella gestione delle problematiche legate al mondo nautico e marittimo, che si occupa di vendita, assistenza e consulenza tecnica, ed esprime tutto il suo carattere, la sua competenza e la sua professionalità.

Francesco è anche autore del Mastro di Bordo una raccolta di appunti fatta navigando, ricca di consigli per la vita di bordo in generale e su cui viene riportata tutta la storia della propria barca. Il mastro di bordo è anche il manuale utilizato nei corsi di formazione e pratica marinaresca tenuti presso la scuola della Servizi Marittimi; inoltre, si occupa di seguire restauri e riarmi ed affianca gli armatori nella preparazione delle barche da viaggio; attraverso la formazione a bordo, insegna le manovre più complesse, la marinaresca, la piccola manutenzione sempre necessaria e, soprattutto, insegna a prevenire gli infortuni in mare, facendo della sicurezza il suo principale obiettivo, alternando l’attività tra la barca degli interessati, ed il turbolento mare delle Isole Tremiti, vera palestra formativa e dominio dei quattro venti.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 18 Gennaio 2016 15:46)